Escursioni

Visita escursionistica all’ “Eremo delle Carceri”

Partendo dal “Fosso delle Carceri” si può arrivare all’eremo mediante alcuni “passaggi segreti” che consentono di entrare nel sacro luogo attraversandone il muro di cinta in punti ben precisi.
Esistono due diverse possibilità, una più semplice che sale attraverso la località detta “le Tre fontane” ed una più difficoltosa che prevede la risalita del fosso vero e proprio. In entrambe i casi visiteremo le vere carceri e poi l’eremo edificatovi successivamente.

Il ritorno può avvenire per lo stesso percorso dell’andata o raggiungendo prima Assisi.

Difficoltà: da media a difficile secondo le varianti scelte.

Durata: intera giornata

Eremo delle Carceri Assisi

Le Grotte del Monte Subasio

Partendo dal “Fosso delle Carceri” si prosegue in piano lungo la cosiddetta strada “delle macchie” sino ad incontrare, mediante una deviazione, la grotta del bandito “cinicchio”, luogo da dove il fuorilegge tendeva agguati ai viandanti sventurati. Da qui è possibile proseguire salendo per sentieri  al paesino abbandonato di Sant’Antonio Abate ed alle grotte Sermattei, vicino alla fonte omonima.

Ritorno nuovamente lungo la strada delle macchie.

Difficoltà: semplice sino alla prima grotta, media per la fonte Sermattei

Durata : intera giornata.

Grotta del Cinicchio

I Sassi del Monte Subasio

Partendo dal “Fosso delle Carceri”si sale mediante strada di montagna all’eremo di San Benedetto, per poi proseguire verso il cosiddetto “sasso spicco”. Da qui, si sale ancora un poco per arrivare al castello di Santa Chiara (ormai non più visibile) proprio sopra il Sasso Rosso: un’immenso scoglio dal caratteristico colore rosso dovuto alla presenza di ferro nella pietra, oggi utilizzato come palestra di arrampicata e luogo di nidificazione del falco pellegrino.

Aggireremo quindi, in discesa, questa bellissima rupe per tornare al punto di partenza attraverso la “strada delle macchie”.

Difficoltà: media

Durata: mezza giornata

Pietra Rosa del Monte Subasio

I Castelli del Levante

Questa camminata permette di vedere i diversi nuclei abitati che si trovano sul versante orientale del Monte Subasio.

L’itinerario parte dal castello circolare di Armenzano, e scende a Notiano, luogo di nascita del Beato Giovanni (il primo compagno di San Francesco). Da qui si arriva al molino di Buccilli, unico molino ad acqua a palmenti ancora  in attività nel centro Italia: qui il grano viene macinato ancora come nel medioevo.

A questo punto saliremo al borgo di  San Giovanni e infine, torneremo ad Armenzano.

Difficoltà: media

Durata: Intera giornata

Mulino Buccilli Spello

La sommità del Monte Subasio

Grazie a questa proposta escursionistica, potremo vedere doline, inghiottitoi, torri medioevali,  paesaggi alpini e immensi pascoli con relative mucche, cavalli ecc., il tutto nel meraviglioso panorama dei prati sommitali del monte Subasio.

Durata e difficoltà secondo richieste: da semplice a difficile, da 2 ore ad un’intera giornata.

Cima del Monte Subasio

Si organizzano inoltre uscite nei luoghi naturalistici più suggestivi dell’Umbria e dell’intero centro Italia, dai Sibillini alla Valnerina, al lago Trasimeno.

Sempre necessaria la prenotazione.